Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

EDUCAZIONE AL PATRIMONIO

L’azione educativa, nel senso più ampio del termine, è la missione fondante delle istituzioni museali perché è un’azione insieme culturale, civile e sociale; il museo è un’istituzione democratica e come tale deve essere un luogo di crescita intellettuale per tutti. È un concetto che sta alla base della nascita del museo pubblico.

 Da A. Mottola Molfino - C.Morigi Govi, Lavorare nei musei.
I
l più bel mestiere del mondo¸ Torino 2004.

 

L’attività didattica del Museo di Antichità è stata seguita in forma continuativa dai Servizi Educativi della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte a partire dall’apertura del museo nella nuova sede nel 1989. Ritenendo il museo archeologico una risorsa educativa fondamentale per la scuola, e sulla spinta della domanda e del pressante interesse da parte degli insegnanti, l’attenzione è stata allora dedicata primariamente al pubblico scolastico con un’offerta ampia e diversificata: possibilità di conoscere direttamente oggetti che sono le fonti materiali della nostra storia e della nostra tradizione culturale, di avere accesso a informazioni scientificamente controllate, collegate alle ricerche in atto e costantemente aggiornate. Il museo permette, inoltre, di vivere concretamente un’esperienza formativa interdisciplinare: l’osservazione analitica delle opere esposte implica riferimenti di natura storico-geografico-sociale, filosofico-religiosa, artistica, tecnico-scientifica.

Negli anni si è anche perseguita la paziente creazione di una rete di relazioni con scuole della città e del territorio regionale, altri musei ed enti comunali e regionali, privilegiando l’attività di ricerca e sperimentazione su percorsi didattici e laboratori, anche per categorie diverse di fruitori, le iniziative di studio e di applicazione concreta di temi di didattica e pedagogia museale, di aggiornamento del personale docente delle scuole, la progettazione e predisposizione di materiali didattici da rendere disponibili al pubblico scolastico e non.

Oggi i Servizi Educativi si propongono di offrire quante più chiavi di lettura possibili del museo e di promuoverlo come luogo di confronto e di incontro.

Il Museo di Antichità di Torino, per sua natura e storia “luogo di conservazione”- di reperti, di memoria, di “tracce”del passato - si pone dunque l’obiettivo di accompagnare nella interpretazione degli oggetti, di avvicinare alla conoscenza della disciplina archeologica e ai suoi metodi, di educare alla cura e alla valorizzazione del patrimonio, di trasmettere saperi attraverso mediatori autorevoli e preparati, ma nel contempo persegue la volontà di aprirsi alla partecipazione attiva dei “pubblici”, accogliendo nuovi e diversi punti di vista, e di proporsi come luogo di incontro e relazioni, mantenendo costante l’attenzione alla comunità di riferimento nel suo divenire.

Uno specifico impegno si sta dedicando e si vuole potenziare nel prossimo futuro alla comunicazione diretta con i pubblici, attraverso la newsletter (iscriviti alla newsletter), i social network (link a pagina e profilo Facebook), e rafforzando gli obiettivi di educazione permanente (long life learning), attraverso visite, conferenze, eventi culturali.

Archeologia a Torino

Il Museo di Antichità di Torino prepara la sua terza sezione dedicata all’archeologia della città, intenzionalmente non inserita nel Padiglione del Territorio piemontese progettato dagli architetti Roberto Gabetti e Aimaro Isola e inaugurato nel 1998, dove si espongono i ritrovamenti del territorio piemontese, ad eccezione appunto di Torino

Leggi tutto

In primo piano

Info

Indirizzo:
Piazzetta Reale 1 - 10122 Torino

Telefono:
+39 011.5212251    +39 011.5211106

E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


ORARI

da martedì a domenica 9.00 - 19.00


Si avvisano i visitatori che per motivi di sicurezza non è possibile accedere ai Musei Reali con zaini, borsoni, trolley o altri tipi di bagagli di medie o grandi dimensioni

Sei qui: Home Educazione al patrimonio