Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel

Ritratto di M. Emilio Lepido alla mostra APOTEOSI. DA UOMINI A DEI. Il Mausoleo di Adriano - dal 21 dicembre 2013 al 27 aprile 2014

Ritratto di M. Emilio Lepido
50-40 a.C.
Marmo bianco molto puro a grana grossa. Altezza cm 30
Collezione Sabauda (da Roma?)
Statuario
Inv. 7

Testa di uomo nel pieno della maturità, in presentazione frontale, con accenno di torsione verso destra. L’ampia fronte è inquadrata dal contorno netto dei capelli ed è solcata da rughe appena segnate. Occhi non grandi delineati dal disegno nitido delle palpebre al di sotto di arcate sopracciliari quasi rettilinee e collegate dal profondo solco della glabella. Le rughe segnano i lati del naso e gli angoli della bocca. Il naso è diritto e piuttosto pronunciato; la bocca serrata ma non rigida, ha labbra carnose e forse un poco asimmetriche.
La massa dei capelli è poco rilevata ma ha un suo preciso volume; la pettinature è a brevi ciocche mosse portate in avanti che si ripiegano in un andamento sinuoso sulle tempie e ricadono sulla fronte in una corta frangia appena volta verso sinistra e risalente ai lati nella marcata stempiatura.

Il ritratto di Lepido è ospitato a Castel Sant'Angelo fino al 27 aprile 2014.

  

Dal 21 dicembre 2013 al 27 aprile 2014
Roma, Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo - SSPSAE e per il Polo Museale della città di Roma

La mostra intende valorizzare il significato storico del Mausoleo di Adriano con un percorso che partendo dalla sue fondazioni e dagli spazi rituali delle sepolture imperiali, narra le origini storico-religiose della divinizzazione dell’imperatore,  dal culto degli eroi, in Grecia e sul suolo italico, al culto dei sovrani, da Alessandro Magno in poi. Le opere esposte sono di grande interesse storico, come la Brocchetta di Ripacandida, il rilievo di Amiternum, il Cammeo di Nancy, e il Dittico in avorio di Quinto Aurelio Simmaco, le immagini di imperatori divinizzati e le maquette dei principali monumenti, il percorso della mostra descrive le origini e l’evoluzione storica dell’apoteosi e del viaggio celeste.
http://www.castelsantangelo.beniculturali.it

 

Archeologia a Torino

Il Museo di Antichità di Torino prepara la sua terza sezione dedicata all’archeologia della città, intenzionalmente non inserita nel Padiglione del Territorio piemontese progettato dagli architetti Roberto Gabetti e Aimaro Isola e inaugurato nel 1998, dove si espongono i ritrovamenti del territorio piemontese, ad eccezione appunto di Torino

Leggi tutto

In primo piano

Info

Indirizzo:
Piazzetta Reale 1 - 10122 Torino

Telefono:
+39 011.5212251    +39 011.5211106

E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


ORARI

da martedì a domenica 9.00 - 19.00


Si avvisano i visitatori che per motivi di sicurezza non è possibile accedere ai Musei Reali con zaini, borsoni, trolley o altri tipi di bagagli di medie o grandi dimensioni

Sei qui: Home ARCHIVIO MUSEO IN VIAGGIO